MACROTRENDS

Cosa sta cambiando

La sensazione - più o meno consapevole - di vivere in un mondo in continuo divenire e di forte
intensità, crea sempre maggiore interesse verso momenti di leggerezza, di svago ed “evasione”.
Il rapido sviluppo delle tecnologie immersive (VR e AR) apre la strada alla possibilità di ri-creare
ambienti, sapori, esperienze.
Cadono i confini tra reale e virtuale, mentre naturale e artificiale si confondono.
Il gioco in tutte le sue forme sarà una modalità vincente.
Tutto all’insegna del “divertimento”…. meglio se tecnologico.

 Cosa cercherà il consumatore

Crescerà, dunque, il desiderio di momenti di svago ed “evasione” dal reale e quotidiano.
Le persone si orienteranno verso prodotti ri-creativi, capaci di divertire, ma anche soprattutto di
sorprendere, emozionare, facendo vivere esperienze fortemente coinvolgenti e multisensoriali.
Una sensibilità che aprirà la strada anche a una nuova idea di benessere fatta di “leggerezza
d’animo” e comfort emotivo-sensoriale, in cui i prodotti saranno in grado di entrare in sintonia con
le emozioni e gli stati d’animo di chi li utilizza.


…nel turismo

Un’interazione attiva con la destinazione in cui l’individuo diventa protagonista di un’esperienza
ludica, coinvolgente, e talvolta multisensoriale.
La tecnologia favorisce giochi percettivi che aprono nuove dimensioni spazio-temporali della
vacanza e del viaggio, dove passato e presente s’incontrano, finzione e realtà si sovrappongo.
Ambienti che si trasformano: suoni, odori, luci, materiali combinati, per creare atmosfere magiche,
per sorprendere e divertire, ma anche rispondere alla crescente esigenza di “lusso e benessere
quotidiano”.